Perché un’idea non è considerata proprietà intellettuale?

Esistono 3 tipi fondamentali di proprietà intellettuale: copyright, brevetto e marchio / abito commerciale.

Copyright: questo deve essere qualcosa in cui la tua strada principale per la generazione di entrate è sotto il controllo del diritto di fare copie. (Da qui il nome.) È necessaria una versione specifica della tua idea (codice software, immagini, parole, video, musica, ecc.) Per poterla applicare. Un’idea non è abbastanza specifica, né fissa.

Brevetti: devono essere abbastanza specifici da poter essere utilizzati da qualcuno per creare qualcosa. Riguarda processi, piani, disegni e direzioni. Fino a quando la tua idea non sarà inchiodata in qualche modo pratico, non sarà brevettabile.

Marchi / Vestito commerciale è un po ‘più amichevole per un’idea, ma anche così, devi essere in grado di renderlo specifico.

In breve, è necessaria una specificità per trasformare un’idea in IP.

Perché? Le idee sono un centesimo una dozzina. La maggior parte delle persone creative ha più idee di quante possano portare a compimento.

È probabile che si verifichi una buona idea a molte, molte persone contemporaneamente. Vengo dal mondo dell’editoria. Mi ha sempre sorpreso quante volte una “nuova idea” sarebbe apparsa contemporaneamente in una serie di manoscritti scritti in modo indipendente (più o meno alcune settimane). Una stagione sarebbe X, e la prossima sarebbe Y. Uno di solito entrava nella lista dei migliori venditori. Gli altri sarebbero stati diffamati come imitatori, ma spesso venivano presentati prima che uscissero i primi.

Se potessi tutelare il copyright di un’idea, tutte quelle persone proverebbero a tutelare la stessa idea. E non sarebbe giusto per nessuno di loro. Quei libri sono tutti abbastanza diversi. La cosa che fa funzionare una e l’altra no, è il modo specifico in cui l’idea viene trasformata in parole. Per i romanzi, è così che vengono alimentati i bisogni emotivi dei lettori, così come gli elementi tradizionali dell’analisi letteraria.

I brevetti derivano dall’idea di un contratto sociale di concessione a un inventore di un monopolio a tempo limitato nella cosa che hanno inventato in cambio della condivisione dell’invenzione con la società, in modo che altri possano replicare e riprodurre l’invenzione e migliorarla.

Per essere brevettabile, un’invenzione deve (tra le altre cose) essere nuova, inventiva, deve effettivamente funzionare (utilità) e deve “insegnare” a qualcuno come produrre o praticare l’invenzione.

Chiunque può, ad esempio, avere un’idea di come creare un nuovo veicolo spaziale con un’unità Alcubierre: Wikipedia. Tuttavia, è necessario mostrare / insegnare come ciò può essere fatto in modo sufficientemente dettagliato da consentire a qualcuno che legge il brevetto di costruire un vero e proprio disco di lavoro affinché questo sia idoneo. Per questo, è necessario almeno un prototipo funzionante, che allontana l’invenzione dall’essere una semplice idea.

Consentire la protezione di semplici idee poiché i brevetti distruggerebbero il contratto sociale. I monopoli non dovrebbero essere concessi per capriccio. Ci deve essere qualcosa di significativo nell’insegnamento dato che sia utile alla società per garantire legittimamente un diritto di monopolio.

Concedere il monopolio su un’intera categoria di scritti o su un’intera categoria di tecnologia è troppo ampio e ostacolerebbe l’innovazione.

Considera: l’iPad non è il primo tablet. Apple è stata la terza azienda a provare questi piccoli computer. Prima di allora Microsoft e HP avevano entrambi più prodotti falliti.

Microsoft dovrebbe essere in grado di bloccare tutti fuori dall’intera “idea” dei tablet per 14 anni perché hanno avuto l’idea prima? Soprattutto se i loro sforzi non stanno facendo vendite? Che dire delle persone che hanno avuto un’idea, ma non hanno alcun modo di trasformarlo in un vero prodotto? Diciamo, una scrittrice di fantascienza che ottiene brevetti sulle idee della sua fiction; idee che le mancano abilità tecniche per creare. La filosofia attuale su come dovrebbe funzionare l’IP dice che non dovrebbero riuscire a riservare l’intera idea. Solo il loro modo specifico di cercare di attuare l’idea, il che significa che devi sapere come realizzare una di queste cose che l’idea propone.

E le persone che lo chiedono pensano davvero che le idee siano super speciali e uniche. Non lo sono. È l’implementazione che è la parte difficile e la parte che dovrebbe essere protetta.

Un’idea può essere proprietà intellettuale a condizione che sia di natura tecnica. In tali circostanze, si può proteggerlo con un brevetto. Tuttavia, deve essere nuovo e inventivo rispetto a ciò che viene chiamato arte nota (ovvero il corpus di conoscenze esistente alla data della domanda di brevetto).

Tuttavia, nel regno del copyright, c’è sempre stata una forte divisione tra idee vs espressione di quelle idee. Quest’ultimo è proteggibile ma non il primo. Non sono del tutto sicuro della ragione di ciò, ma molto probabilmente, è perché la protezione su qualsiasi idea che qualcuno abbia frenato lo sviluppo dell’umanità che prende sempre in prestito da vecchie idee.

Piuttosto che semplicemente citare la Corte Suprema degli Stati Uniti, lascia che ti dia le mie opinioni in merito.

Un’idea astratta (come, usiamo i laser per estrarre la luna!), Non ha alcun uso pratico per la società a meno che tu non riesca a capire i dettagli di come farlo effettivamente (come hai intenzione di arrivare sulla luna, mantenere le persone in vita mentre sei lì, alimenta i laser, individua minerali adatti ai miei, effettivamente paghi il viaggio, ecc., ecc.). Perché la società dovrebbe darti protezione per qualcosa che non ha alcun valore per la società fino a quando l’idea nuda viene concretizzata? Potrebbe essere una grande idea per una trama o una sceneggiatura di un film, ma anche in questo caso, per avere un certo valore per la società, dovresti almeno passare attraverso lo sforzo di scrivere effettivamente la storia, che è più difficile e richiede tempo rispetto a semplicemente venire con una nuda idea. Richiedere di elaborare i dettagli pratici di hiw per implementare effettivamente la tua idea ti costringe a fare qualche sforzo per sviluppare la tua idea in qualcosa di più di un semplice concetto astratto che non ha alcun reale utilizzo. Come ha affermato la Corte Suprema, le idee astratte servono come ispirazione per gli artisti e gli inventori per uscire e creare qualcosa di utile, e se impedisci alle persone di usare l’idea astratta stessa, allora impedisci ad altre persone di sviluppare idee nude in qualcosa di più di solo un sogno. Il sistema di proprietà intellettuale negli Stati Uniti è progettato per assegnarti un premio per il “capitale del sudore” (IE: tempo e fatica) che hai messo nel trasformare la tua idea di base in qualcosa di valore. Elaborare un’idea di base potrebbe richiedere cinque minuti di riflessione, ma trasformare questa idea in una storia di fantascienza, ad esempio, potrebbe richiedere mesi di scrittura, e trasformare questa idea in una realtà fattuale potrebbe richiedere anni di ricerca ingegneristica e design . Il governo ti offre protezione per qualcosa che in realtà richiede molto sforzo, ma non per i tuoi sogni ad occhi aperti che non ti preoccupi mai di sviluppare qualcosa che le persone possono usare. Se non riesci a sviluppare la tua idea in qualcosa di utile, allora forse qualcun altro può, quindi perché non dare a qualcun altro la possibilità di provare rendendo l’idea generale gratuita per tutti?


Dichiarazione di non responsabilità: questa è la mia esperienza personale e non riflette in alcun modo una posizione ufficiale dell’USPTO. Questa non è una consulenza legale, e io non sono il tuo avvocato; questa risposta riflette semplicemente la mia opinione personale.

Ci sono diverse ragioni, alcune politiche e altre pratiche. Le società hanno organizzato i loro sistemi legali in modo da escludere idee dall’esclusività. Ciò potrebbe basarsi sull’idea che l’esclusività non è necessaria affinché la società tragga beneficio dalla creazione e dalla diffusione di idee. Ciò potrebbe basarsi sull’idea che economicamente la società starebbe meglio se non ci fosse la capacità di escludere gli altri dall’usare un’idea.

Per motivi pratici, considera che hai avuto l’idea che i fiori potessero essere usati per trasmettere una particolare emozione a un’altra persona e ti abbiamo concesso il diritto esclusivo di trasmettere quella particolare emozione con i fiori. Ognuno doveva trasmettere quell’emozione con altri oggetti o doveva ottenere una licenza da te in modo che non fossero esclusi dalla legge dal trasmettere quell’emozione con i fiori. Come faresti applicare tale esclusività?

Che dire delle idee che non coinvolgono oggetti? “Compra basso, vendi alto” è un’idea. Come hai potuto far valere l’esclusività per pensare quell’idea?

I diritti di proprietà intellettuale vanno oltre la semplice concessione di crediti nei casi in cui il credito è dovuto. Sono diritti legali per escludere gli altri dall’utilizzare quella proprietà intellettuale. Quindi, se qualcuno ha una buona idea, dare loro credito non è difficile. Ma escludere l’idea dagli altri è difficile e spesso indesiderabile.

In parole povere, perché le leggi vogliono bilanciare “protezione” con “innovazione”. Se si potesse proteggere “Un apparato per catturare i topi”, si interrompe automaticamente qualsiasi innovazione su come costruire una trappola per topi migliore. D’altra parte, non c’è nulla di sbagliato nel proteggere un modo molto specifico di catturare i topi.