Qual è il 25 ° emendamento in termini di profani?

Il 25 ° emendamento chiarisce alcune ambiguità sull’assenza temporanea o permanente del presidente dalla carica e, se permanentemente disabilitato dalla carica, prevede la nomina di un vicepresidente.

Rafforza e chiarisce la linea di successione, oltre a prevedere incapacità temporanee per svolgere compiti presidenziali, come un presidente sottoposto a una procedura o operazione medica.

Un presidente potrebbe morire in carica – come è accaduto più volte in precedenza – o essere rimosso (impeached) e la Costituzione originale non specificava se il vicepresidente fosse semplicemente sellato dai doveri del presidente o fosse elevato alla posizione di presidente. Il 25 ° emendamento chiarisce che il vicepresidente diventa presidente.

Inoltre, prevede anche che il Presidente possa nominare un nuovo Vice Presidente per coprire il posto vacante nell’ufficio del Vice Presidente, previa conferma e approvazione da parte del Congresso. Ciò avvenne dopo che Richard Nixon si dimise nel 1974 e il vicepresidente Gerald Ford assunse la presidenza, usando il suo 25esimo emendamento per nominare Nelson Rockefeller come vicepresidente.

Se un Presidente sa che sarà temporaneamente inabilitato per qualche motivo, in base all’emendamento informa i dirigenti di entrambe le case del Congresso con una lettera scritta. Può specificare quando il trasferimento di potere al suo Vice Presidente diventa efficace anche nella lettera. Una volta che fosse in grado di riprendere i compiti dell’ufficio, avrebbe quindi inviato lettere in tal senso agli stessi leader del Congresso. Questo sarebbe il caso se il Presidente sapesse che sarebbe stato anestetizzato per una procedura medica. Una volta che è sveglio e guarito e i suoi medici credono che sia abbastanza in forma, può “reclamare” il suo ufficio.

La disposizione più interessante consente al vicepresidente e alla maggioranza dei principali funzionari dei dipartimenti esecutivi (o di qualsiasi altro organo che il Congresso può prevedere per legge) di dichiarare il presidente incapace di adempiere ai poteri e ai doveri del suo ufficio per iscritto dichiarazione ai dirigenti di ciascuna Camera del Congresso (ovvero il Presidente pro tempore del Senato e il Presidente della Camera dei rappresentanti).

Inizialmente era inteso come un mezzo per consentire il trasferimento ufficiale del potere al vicepresidente se il presidente fosse diventato troppo ferito o malato per firmare tali lettere da solo – si pensi a un infarto o ad un ictus. Questa sezione consente al Presidente di reclamare il proprio incarico in caso di recupero. Ma ciò potrebbe anche essere invocato se un Presidente mostra segni di demenza o possibilmente di “malattia mentale”. Inoltre prevede che se il Presidente viene rimosso in questa sezione, se tenta di reclamare l’ufficio, gli stessi funzionari possono opporsi, nel qual caso Il Congresso deciderà la questione ( e pensavi che le audizioni dell’IRS fossero un circo! ). Si tratta dell’equivalente di avere il Presidente ” sollevato dal suo comando “, come potrebbero fare gli ufficiali militari nel caso in cui un comandante non fosse idoneo o incapace di svolgere il proprio lavoro.

Il 25 ° emendamento non nega direttamente l’articolo II, sezione 1, clausola 6 della Costituzione (le vecchie disposizioni) o gli statuti emanati dal Congresso che delineano la linea di successione nel caso in cui sia il presidente che il vicepresidente non siano in grado di svolgere il proprio ruolo.

Morte. Disabilità. Impeachment.

Tutte le nazioni hanno bisogno di un leader n. 1. Soprattutto i superpoteri.

Nel 1967 diversi presidenti degli Stati Uniti erano morti in carica e il potere era stato trasferito pacificamente se non senza intoppi. Si riteneva che qualcosa di così importante dovesse far parte della Costituzione, non semplicemente della legge. Dopo un lungo dibattito, il Congresso e gli Stati hanno agito.

Un presidente degli Stati Uniti è diventato disabile in carica durante il diciannovesimo secolo, quindi anche la disabilità presidenziale e il modo di affrontarla erano articolati.

Il 25 ° emendamento fu approvato durante la Guerra Fredda, dove c’era una possibilità diversa da zero che il Presidente degli Stati Uniti sarebbe morto in un attacco nucleare. Se ciò fosse accaduto, vi era un’ulteriore possibilità diversa da zero che il vicepresidente sarebbe stato ucciso o disabilitato nello stesso evento. Il 25 ° non crea un lungo elenco di successioni a partire dal VP, ma abilita la legislazione che lo definisce.

Guarda anche:
* Venticinquesimo emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti
* Sopravvissuto designato
* Legge sulla successione presidenziale